sabato, 27 gennaio 2018
A SCUOLA DI … GIORNALISMO GENTILE!!!

“Oggi 24 gennaio è venuta a far visita alle classi VA e VB della scuola Primaria di Angeli, la signora Dachan: una signora GENTILE che vorrebbe portare la pace nel mondo ma soprattutto in Siria, il Paese da cui proviene; Asmae Dachan è una persona dal cuore d’oro che per “sfogare la sua rabbia” verso i responsabili degli orrori che vengono compiuti nella sua Terra e non solo, scrive articoli e libri gentili. Lei è infatti scrittrice, giornalista e poetessa e s’impegna a diffondere amore e gentilezza nei cuori delle persone attraverso le parole che usa per riportare notizie e scrivere i suoi racconti.” (Marzia)

Come scrive la nostra amica, la signora Dachan ci ha spiegato come essere GENTILI esercitando il mestiere di giornalista o di scrittore: bisogna innanzitutto SAPER ASCOLTARE, RACCONTARE LA VERITA’, RISPETTARE LE PERSONE DI CUI SI PARLA, ENTRARE IN RELAZIONE CON LORO.
Per fare GIORNALISMO IN MODO GENTILE occorre scegliere PAROLE GENTILI, evitare un linguaggio violento ed aggressivo anche per riportare notizie riguardanti fatti tristi o atroci come la guerra; il giornalista ha la grande responsabilità di raccontare la verità oggettiva, senza insabbiare o falsare la realtà poiché è un DIRITTO di tutti conoscere la VERITA’.

“Le parole che usiamo PARLANO DI NOI, DI COME SIAMO, SONO LA NOSTRA CARTA D’ IDENTITA’: se usiamo parole volgari è indice che qualcosa in noi non va, le parole gentili che escono dalla nostra bocca sono al contrario la testimonianza che in noi BATTE UN CUORE di PACE quindi mi raccomando ragazzi, fate attenzione al linguaggio che usate: sia nello scrivere che nel parlare, siate gentili!” ci ha raccomandato la signora Asmae.

“FA PIU’ RUMORE UN ALBERO CHE CADE CHE UNA FORESTA CHE CRESCE”

la giornalista ha preso spunto da questa frase per farci riflettere sulla responsabilità che abbiamo come lettori.
Ci ha spiegato che spesso alcuni giornalisti pubblicano notizie che fanno ”rumore” come un albero che cade ,notizie spesso poco rispettose della privacy delle persone per catturare l’attenzione dei lettori; dobbiamo invece, come fruitori di notizie, incoraggiare e stimare i giornalisti che riportano NOTIZIE GENTILI, che non fanno subito rumore come l’albero che cade ma che piano piano in silenzio, seminano nel cuore dei lettori GENTILEZZA, RISPETTO, GIUSTIZIA, VERITA’, AMORE PER L’UOMO, PER LA NATURA E GLI ANIMALI.
La nostra ospite ha concluso il suo interessantissimo intervento con questa frase di Amelia Earhart:

“UN SOLO ATTO DI GENTILEZZA METTE LE RADICI IN TUTTE LE DIREZIONI, E LE RADICI NASCONO E FANNO NUOVI ALBERI”augurandoci di “mettere tante radici e far crescere nuovi alberi” poiché il mondo ha infinito bisogno di GENTILEZZA e di POSITIVITA’.

Prima di salutarci la signora Dachan ha risposto alle molteplici domande che le abbiamo rivolto; domande “profonde, interessanti e pertinenti” come ci ha detto complimentandosi con noi.
Ci ha proposto poi di scrivere e inviarle, proprio come dei veri giornalisti, ARTICOLI GENTILI che, ci ha promesso, pubblicherà su giornali locali: non vediamo l’ora di iniziare!

Un grazie sincero signora Asmae Dachan per la sua professionalità, disponibilità e gentilezza da parte delle insegnanti e di noi alunni di classe VA e VB.