martedì, 26 dicembre 2017
Una speciale Festa di Natale… Un Natale “trasformato” e sempre itinerante!

L’arrivo del Natale può essere un’importante occasione per riunire tra loro scuola, famiglie e territorio, così come avvenuto sabato 16 dicembre presso il Centro Culturale “Don Milani” a Rosora. Un pomeriggio all’insegna della gioia e della festa dove parole come speranza, luce, amore, cuore… hanno sottolineato il significato più profondo del Natale. Tante persone intorno ai bambini di questa attiva Scuola dell’Infanzia, che ha presentato canzoni molto belle in situazioni altrettanto suggestive. La location ha facilitato proiezioni in maxi schermo, la collocazione dei bambini su palchetti e un ottimo ascolto per la regia tecnica di Massimo Martizzi. La narrazione di una leggenda araba (le farfalle e la luce) condivisa con i presenti dall’Ins. Brunori Orietta attraverso la proiezione dei disegni dei bambini, ha condotto il numeroso e caloroso pubblico di genitori, nonni e conoscenti, entro il vero significato del Natale. Graziosi i bambini con addosso simboli tipici di questa Festa, così come i suggestivi suoni delle 8 campanelle sonore a rallegrare con dolcezza l’atmosfera natalizia. La gentilezza, tematica generale che in questo anno scolastico l’Istituto Comprensivo di Serra San Quirico si è data, ha trovato espressione nelle dirette parole dei bambini e nella grafica di un grande cuore, già realizzato a scuola in questi primi mesi. La merenda natalizia prevalentemente a base di pane e olio (il vino offerto dalle Tenute P. e G. del territorio che hanno a loro tempo dato la possibilità a questa scuola di vivere direttamente la realizzazione del mosto) quale recupero di percorsi legati all’ambiente e al teatro di questo anno scolastico. Tra i canti, alcuni propriamente creati dall’Ins. Giampaoletti, e il tradizionale canto Jingle Bells che l’Ins. Venturini Lorena ha particolarmente curato con i piccoli di questa scuola. L’apertura del mercatino di Natale ha condotto bambini e adulti entro un’atmosfera natalizia tutta particolare ed artigianale. I lavori esposti sono il risultato di un interessante laboratorio che ha visto impegnate le famiglie dei bambini di questa scuola con matassine di fili colorati, che fin da ottobre avevano ricevuto dalle maestre e che con pazienza e creatività hanno trasformato in graziosi lavori natalizi, utilizzando tecniche e vario materiale insieme ai loro bambini. Altresì con i sassi di varie dimensioni portati invece dai bimbi a scuola e che sono stati decorati e trasformati con l’aiuto delle insegnanti, in altrettante simpatiche decorazioni natalizie. Alcuni lavoretti hanno fuso tra loro quanto prodotto da mamma e papà e quanto a scuola creato dai bambini con le maestre. In questo periodo anche tanti “mandala” hanno avvicinato i piccoli verso questa festa e hanno fatto parte del Mercatino di Natale. Infine un palloncino rosso a forma di cuore, che ciascun bambino ha portato poi con sé a ricordo di questa speciale festa di Natale, resa ancor più magica dai tanti bianchi e veri fiocchi di neve una volta usciti dal Centro Culturale e che avevano imbiancato questo suggestivo luogo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I bambini della Scuola dell’Infanzia di Rosora scampanellando e …addobbati a festa, stanno portando in questi giorni, per le vie del paese, il loro gentile augurio per la vicina Festa di Natale. In ogni luogo pubblico, con le loro maestre, lasciano un “mandala di Natale” e tanta, tanta…tenerezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il presente testo è stato pubblicato nel periodico Voce della Vallesina del 17 dicembre 2017